Windows: 5 modi pratici per ”sfasciare” il PC

02-08-2016 12:08 - Fonte: www.chimerarevo.com

Siete particolarmente attenti alla salute del vostro computer e fate di tutto per tenere il sistema più pulito possibile, magari anche affidandovi a programmi di terze parti o al vostro istinto? Un comportamento assolutamente encomiabile, tuttavia è bene che sappiate che il troppo zelo potrebbe condurvi a conseguenze piuttosto… inaspettate! Di seguito, ispirati da un articolo di makeuseof, vi segnaliamo cinque scenari in cui l’eccesso di zelo potrebbe minare la stabilità del vostro sistema operativo fino a… “distruggere”, lato software s’intenda, il vostro PC tanto da renderlo inavviabile! Eliminare la partizione di Recovery Questo tipo di partizione si trova prevalentemente sui notebook (e su alcuni preassemblati): essa serve per la maggiore a ripristinare Windows, eseguire operazioni d’emergenza o riportare il PC allo stato di fabbrica.  In pratica è una partizione estremamente utile (e salvatempo, in quanto – in caso di ripristino completo – spesso oltre al sistema operativo è possibile installare tramite essa anche i driver ed il parco applicativo di default) in caso di difficoltà. Ma…. cinque o sei GB in più possono fare gola, per cui molti utenti tendono ad eliminarla senza pensarci due volte concludendo che “probabilmente non mi servirà mai”. Grosso errore poiché, in caso di emergenza, non avreste un mezzo pratico ed accessibile per effettuare operazioni di ripristino ed avrete necessariamente bisogno (almeno) del DVD di Windows! Ovviamente nessuno vi vieta di eliminare tale partizione ma, se proprio avete bisogno di quello spazio, assicuratevi di aver prima creato un DVD o una chiavetta USB di ripristino usando i tool offerti dal produttore del vostro PC! BONUS: il discorso, per la partizione UEFI, è ancora più grave: eliminando quella potete dire ciao ciao all’avvio del PC e sarete costretti ad utilizzare, eventualmente, un dispositivo di ripristino ...

- Continua...