Cinque cose da non dimenticare per aumentare la sicurezza di Linux

17-06-2010 09:00 - Fonte: www.ossblog.it

Una delle leggende in cui credono i newbie di Linux è che il pinguino sia sicuro di per sè. Non occorre l’antivirus, al massimo si tira su un firewall, ma puoi stare tranquillo. Nulla di più falso, ovviamente, e la recente scoperta di una backdoor in un pacchetto di un client Irc ha riscatenato la discussione. Sull’argomento c’è un interessante post su Fewt, che punta il dito contro la fragilità dei sistemi, o meglio degli utenti, desktop. Ma ecco invece cinque consigli utili per garantire una maggior sicurezza della nostra linux box. Arrivano direttamente da TechRepublic e stanno facendo il giro del web. Come prima cosa, prestare attenzione a usare sempre una password per la linea con cui ci connettiamo a internet. Molti non lo fanno, ma così facilitano il compito di chi vuole rubare password per l’accesso a dati sensibili. Cambiate le password degli utenti con regolarità. Quanti di voi hanno la stessa password dalla prima distro? Non disabilitare SElinux, che garantisce una maggior sicurezza e un miglior controllo degli accessi alle applicazioni. Mai logarsi come root, piuttosto se si devono fare lavori da amministratore logarsi con un utente e aprire un terminale root. Così si evita di concedere a un eventuale intruso un accesso totale alla macchina. Installare sempre al volo gli aggiornamento di sicurezza. Sono davvero solo banali accorgimenti o la differenza è tutta qui, nel porsi sul serio il quesito sulla propria sicurezza? Cinque cose da non dimenticare per aumentare la sicurezza di Linux é stato pubblicato su ossblog alle 09:00 di giovedì 17 giugno 2010.

- Continua...