Controllare la salute dell’hard disk in Linux

08-07-2016 12:00 - Fonte: www.chimerarevo.com

Avere sotto mano strumenti di diagnostica per la verifica della buona salute del proprio hardware è sempre cosa buona e giusta, e particolare importanza va data sicuramente al controllo periodico dei dischi, posto in cui di norma vengono memorizzati tutti i dati più importanti.  Che siano HDD o SSD, è sicuramente necessario assicurarsi che nel corso del tempo i dischi funzionino correttamente, oltre che accorgersi tempestivamente di eventuali malfunzionamenti e di provvedere alla copia dei dati ed alla sostituzione dei dischi stessi prima che sia troppo tardi. In un nostro precedente articolo vi avevamo parlato di un tool, CrystalDiskInfo, che permette di visualizzare lo stato del disco e di effettuare operazioni di diagnostica in ambiente Windows. Controllare la salute dell’hard disk in Windows Oggi invece vi suggeriamo un programma forse un tantino più complesso ma ugualmente efficace, utilizzabile in ambiente GNU/Linux, che risponde al nome di GSmartControl. Come capire se il disco fisso si sta rompendo Controllare la salute dell’hard disk in Linux GSmartControl permette di verificare le informazioni di base di tutti i dischi ma, ovviamente, di mostrare le informazioni di diagnostica ed eseguire i test del caso soltanto su dischi con capacità S.M.A.R.T (GSmartControl è infatti un front-end grafico per la suite smartmontools). GSmartControl invocato su un disco non compatibile con S.M.A.R.T GSmartControl è compatibile con le versioni di Linux a 32 e 64 bit, necessita dei privilegi di root per funzionare ed è utilizzabile su dischi interni sia rigidi (HDD) che a stato solido (SSD) e su dischi USB (incluse le chiavette). Installazione L’applicazione è di norma reperibile nei repository di sistema della propria distribuzione: ad esempio per installarla su Ubuntu o Debian è sufficiente aprire un terminale e digitare sudo apt-get install gsmartcontrol come anche su Manjaro e Arch Linux basterà utilizzare, sempre da terminale, ...

- Continua...