Scaricare macchine virtuali di Windows gratis (e legali)

25-10-2016 12:25 - Fonte: www.chimerarevo.com

Sviluppare programmi che vadano a braccetto con versioni (anche datate) di Internet Explorer è sempre affar complesso soprattutto perché, al giorno d’oggi, alcune di esse non sono più supportate e quindi non più installabili sui sistemi operativi residenti. Una buona soluzione è rappresentata dalle macchine virtuali, in particolare da quelle che Microsoft offre gratuitamente agli sviluppatori: in via assolutamente legale e dal sito ufficiale dedicato ai browser, è possibile scaricare macchine virtuali di Windows (7, 8.1 e 10) con pre-caricate le versioni del browser. Ciò, ad onor del vero, può essere utile anche ai fini di testing e debug di programmi ed applicazioni o, perché no, per avere a disposizione una macchina virtuale da avviare all’occorrenza per agire su questa o quella piattaforma. Nella guida in basso vi illustreremo come ottenere queste immagini virtuali in maniera assolutamente legale, ma prima di procedere è necessario sapere alcune cose: nonostante questa iniziativa sia dedicata agli sviluppatori, chiunque potrà scaricare le macchine virtuali di Windows gratis messe a disposizione da Microsoft (senza il bisogno di inserire le credenziali di Outlook); una volta importate ed eseguite per la prima volta, le immagini generano un sistema operativo virtuale valido 90 giorni a partire dalla prima esecuzione. Per ovviare è possibile, come vedremo in seguito, creare uno snapshot o re-importare l’immagine. Acquistare Windows con meno di 30 € Scaricare macchine virtuali di Windows gratis Il procedimento è davvero semplice e si riconduce a pochissimi passi: basterà recarsi sul sito dedicato a chi sviluppa per Internet Explorer o Edge (linkato in basso), selezionare il sistema operativo che si utilizzerà per eseguire la macchina virtuale e, infine, scegliere la versione del sistema operativo virtuale preferita (oltre che di Internet Explorer) e la piattaforma di virtualizzazione (a scelta tra HyperV, VMWare, ...

- Continua...