Bing aggiunge la possibilità di sfruttare OpenStreetMap

05-08-2010 10:00 - Fonte: www.ossblog.it

Grazie all’infrastruttura di Windows Azure per il cloud computing Bing Maps dà la possibilità di accedere a un layer di OpenStreetMap. La funzione richiede Silverlight (Moonlight 3.0 non è supportato). Uno degli aspetti più positivi della novità consiste nella creazione di mashup basati su Bing e OpenStreetMap attraverso le varie API del motore di ricerca. Sembra proprio che l’alternativa a Google Maps passi proprio da OpenStreetMap. Il progetto, che di recente ha ricevuto 1$ milione da MapQuest, è utilizzato sempre più spesso dai competitor di Google. Un ottimo segnale di come le mappe generate dagli utenti siano tenute in grande considerazione. È l’ennesima “vittoria” dell’open source, in un certo senso. Il lato negativo per ciò che riguarda Bing è l’obbligo all’uso di Silverlight. Trattandosi di un’opzione che sovrascrive la ricerca sulle mappe di Microsoft, i browser che ancora non ne supportano la tecnologia (proprietaria, ovviamente) sono reindirizzati alla versione standard. Un limite evidente che vanifica almeno in parte il discreto lavoro degli sviluppatori. Via | Beta News Bing aggiunge la possibilità di sfruttare OpenStreetMap é stato pubblicato su ossblog alle 10:00 di giovedì 05 agosto 2010.

- Continua...