Ecco come puoi farti pubblicare dalle riviste nell’era digitale

05-12-2001 01:00 - Fonte: www.fotocomefare.com

Con l’avvento dell’auto pubblicazione e delle riviste digitali, il panorama della stampa è cambiato. Con tutte le riviste di moda e le comunità online che ospitano gli scatti di molti addetti ai lavori, nella cerchia dei fotografi di moda si è infiammato il dibattito sul valore di essere pubblicati. Quanto vale, di preciso, l’ottenere una pubblicazione nell’era digitale? Ne parliamo in questo articolo. Marketing Innanzitutto, avere una pubblicazione su una rivista è un’ottima pubblicità. Che la tua strategia di marketing comprenda la pubblicità diretta o passi attraverso la costruzione di una forte presenza sui social media, le storie di copertina e i servizi fotografici su riviste o siti sono tutta buona stampa che si va ad aggiungere, con impressi il tuo nome e il tuo marchio. Se il tuo obiettivo è fare arrivare i tuoi lavori a curatori, editori e clienti, sii tattico nelle pubblicazioni in cui appaiono le tue fotografie. Questo si applica a tutti i possibili aspetti di una pubblicazione. Persino a una prospettiva geografica, perché potresti voler preferire riviste che hanno una maggiore probabilità di essere lette da chi vive nella tua zona. Team building I servizi fotografici possono essere un modo davvero eccezionale per testare i nuovi componenti del tuo team creativo: è molto meglio che farli lavorare su pubblicazioni di prova. Metterli al lavoro per creare servizi fotografici reali contribuirà a dare credibilità a te e al tuo team, creando prodotti commerciabili e fornendoti talenti affidabili su cui potrai contare per altre produzioni. I servizi fotografici danno anche al tuo gruppo una tregua dalla ripetitività dei cataloghi o del lavoro commerciale. Gli permettono di esprimersi con creatività per ottenere un livello alto, lo stesso delle pubblicazioni vere e proprie. Assicurati di attribuire i diritti al team, in modo che chi ha contribuito al servizio fotografico sia citato correttamente. Controlla ...

- Continua...