A lezione di fotografia da Franco Fontana, il maestro del colore (e del fotoritocco)

27-06-2016 07:30 - Fonte: www.fotocomefare.com

“La foto non deve documentare la realtà, ma interpretarla. La realtà ce l’abbiamo tutti intorno, ma è chi fa la foto che decide cosa vuole esprimere. La realtà è un po’ come un blocco di marmo. Ci puoi tirar fuori un posacenere o la Pietà di Michelangelo.” Si può spiegare con questa sua stessa dichiarazione l’eclettismo di Franco Fontana, fotografo modenese classe 1933, che nella sua carriera ha agevolmente spaziato tra vari generi fotografici come il paesaggio, il reportage, il nudo, la fotografia fine art, gli scatti con polaroid, senza disdegnare la fotografia pubblicitaria e di moda. “Per la me la fotografia rimane sempre un pretesto: è una parte di te stesso che va a testimoniare il tuo mondo, che sia un paesaggio o un essere umano”. Un modo di vivere la fotografia totale, troppo ampio per rimanere vincolato ad un genere specifico. Fontana Inizia a fotografare intorno ai 30 anni dapprima come fotoamatore, prendendo a noleggio una Kodak Retina nei fine settimana. “Un mese dopo comprai una Pentax dallo stesso rivenditore, a 5.000 lire al mese”. Tuttavia, ancora oggi, Franco Fontana, si considera un fotoamatore, nonostante gli oltre 70 libri pubblicati e più di 400 mostre tenute in tutto il mondo. “Per me comunque la fotografia non è mai stata una professione: è la mia continua realtà, che dona qualità alla mia vita”. Franco Fontana usa la fotografia come mezzo di espressione artistica, tanto da essere universalmente riconosciuto come uno dei fotografi più “pittorici” della storia. I suoi paesaggi coloratissimi e le sue geometrie potrebbero facilmente essere confusi per quadri di arte contemporanea. Proprio questo suo modo originalissimo e personale di intendere la fotografia può esserti molto utile per migliorare. Continuando a leggere, infatti, scoprirai come alcune sue frasi possono davvero contribuire ad aprirti orizzonti che finora non avevi mai considerato. 1. Bianco e nero o colore? “Il colore per me rappresenta ...

- Continua...