Come cifrare i file su Windows con EFS

27-06-2016 15:30 - Fonte: www.chimerarevo.com

Cifrare i file su Windows con EFS è una procedura non molto diffusa e, per altro, neanche tanto nota; EFS è l’acronimo di Encrypted File System (Crittografia File System) , e si tratta di una soluzione offerta nativamente dai sistemi operativi Windows (fatta eccezione per le versioni Home o Basic) che permette di cifrare i file su Windows rapidamente utilizzando il proprio account utente. Si tratta di un livello di sicurezza differente da BitLocker o da altri strumenti di cifratura ed in realtà un po’ meno sicuro: infatti è sufficiente avere accesso all’account che ha cifrato i file per avere accesso ai file stessi senza ulteriore richiesta di password poiché, come già detto, questi vengono crittografati utilizzando come chiave di sicurezza l’account. Ciò nonostante, cifrare i file su Windows con EFS può rivelarsi una soluzione ottimale nel caso di computer o tablet condivisi e con configurati più account utente: i file così crittografati, infatti, non possono essere aperti, modificati, spostati o eliminati da un account diverso da quello che li ha cifrati, neppure se chi ci prova ha privilegi amministrativi. EFS ha un’ulteriore limitazione: permette infatti di cifrare file e cartelle ma non interi filesystem. Detto ciò, andiamo a vedere come cifrare i file su Windows con EFS in poche e semplici mosse! Cifrare i file su Windows con EFS La prima cosa da fare è racchiudere i file che si vogliono proteggere in una cartella; completata questa operazione, fate click destro sulla cartella e selezionate Proprietà. Dalla scheda “Generale”, fate click su Avanzate. Nel pannello che compare in seguito, mettete il segno di spunta su Crittografa contenuto per la protezione dei dati e date OK. Date OK anche sul pannello precedente e confermate di voler applicare la modifica a tutte le sottocartelle e a tutti i file. Se nella cartella sono contenuti file creati da un amministratore, dovrete accordare ...

- Continua...