Fotografare le gocce: guida completa

04-07-2016 07:30 - Fonte: www.fotocomefare.com

La curiosità verso ciò che è invisibile è una delle caratteristiche della natura umana. Ti sarà già capitato di vedere in rete fotografie scattate alle gocce d’acqua, che sostanzialmente immortalano il momento dell’impatto di una goccia sulla superficie dell’acqua. Lo scontro genera vere e proprie sculture in movimento che, se fotografate nel momento giusto, possono dare forma a scatti davvero spettacolari. Ad occhio nudo questo fenomeno risulta invisibile, un po’ per l’altissima velocità in cui tutto avviene e un po’ per le dimensioni davvero ridotte delle minuscole gocce. Riuscire a fotografare le gocce non è così difficile. Una volta impostata la fotocamera con la giusta velocità e la giusta profondità di campo è solo una questione di tempismo. Ma per ottenere dei buoni risultati ci sono alcuni accorgimenti che devi adottare e che adesso ti spiegherò. Attrezzatura Per ottenere buoni scatti da subito è importante utilizzare l’attrezzatura migliore. Obiettivo e treppiede sono elementi fondamentali se vuoi buttarti in questo genere fotografico. Direi addirittura più importanti del corpo macchina, le cui mancanze possono essere colmate con l’illuminazione e l’utilizzo di una buona lente. Ma come scegliere l’attrezzatura migliore? Adesso te lo spiego. Obiettivo Uno degli elementi fondamentali per riuscire in questo genere fotografico è indubbiamente l’obiettivo. Per creare una buona inquadratura è necessario usare un obiettivo macro che permetta di avvicinarsi molto al soggetto. Devi cercare perciò una lente che abbia una distanza minima di messa a fuoco molto ridotta, oltre ad una buona lunghezza focale. Se sei incerto sulla scelta dell’obiettivo, allora ti invito a leggere il mio articolo: Obiettivi Macro – Guida alla scelta Treppiede In questo genere l’utilizzo del treppiede è fondamentale: fare delle fotografie perfettamente a fuoco ed evitare le vibrazioni sarebbe altrimenti impossibile. Il treppiede, ...

- Continua...