4 semplici consigli per fotografare al meglio statue e sculture

16-08-2016 07:30 - Fonte: www.fotocomefare.com

Il concetto di statua abbraccia molti diversi generi di opere d’arte, dai classici ritratti e mezzobusti di personaggi storici alle sculture moderne più astratte, sviluppate con un’ampia gamma di tecniche e materiali diversi. Fotografare una statua o una scultura (useremo i due termini in modo intercambiabile) mette in luce la visione che un artista ha dell’opera di un altro artista. Una foto di una scultura può raccontare una storia. Ma può anche essere solo “l’ennesima foto di una scultura”, che non fa altro che documentarne l’esistenza. Esploreremo dunque diverse tecniche e immagini per ispirarti e aiutarti a mettere a frutto la tua creatività nel fotografare le statue. Quando si tratta di immortalare opere d’arte, una semplice ombra può rappresentare il fulcro del tuo scatto o una distrazione di troppo. In questo articolo valuteremo insieme: Luce Prospettive e angolazioni Attenzione ai dettagli Raccontare la storia dal tuo punto di vista Fotografia di William Warby 1. Luce La luce può giocare a tuo vantaggio oppure esserti d’intralcio. Nei giorni in cui il cielo è coperto, la luce filtrata dalle nubi rende le ombre meno nitide, distribuendosi in modo più soffuso. Nei giorni di sole, le statue che presentano dettagli complessi, come curve, fessure e angoli, possono perdere in tridimensionalità a causa delle ombre molto contrastate. Se sei in vacanza e hai solo un paio d’ore, devi lavorare con quello che ti concede la natura. Se trovi il modo di schermare leggermente la luce, un’illuminazione uniforme ti darà più flessibilità nel fotografare una statua nella sua interezza. Se la situazione non ti è favorevole e ci sono molte ombre, usale a tuo vantaggio. In fase di post-produzione puoi enfatizzare la durezza delle ombre e i dettagli, per aumentare ulteriormente la drammaticità del tuo scatto. La luce e le ombre possono esaltare caratteristiche e dettagli che, guardando ...

- Continua...