Recensione IRIScan Executive 4: lo scanner… double face!

18-08-2016 12:58 - Fonte: www.chimerarevo.com

Tutti sapete cosa è uno scanner e tutti sapete a cosa serve. Ma quello che ci è capitato sotto mano e che stiamo per mostrarvi ha dei piccoli ma significativi punti a favore che lo rendono estremamente adatto sia per il lavoro che per la casa. Stiamo parlando dello IRIScan Executive 4, uno scanner piccolo, funzionale, alimentato da USB ed in grado di acquisire entrambe le facciate di un documento con una sola scansione. Le premesse e le promesse del produttore sono ottime, ma riuscirà questo IRIScan Executive 4 a non deludere le mie aspettative? Scopritelo leggendo la recensione! Confezione & Dotazione La confezione dello scanner IRIScan Executive 4 contiene (quasi) tutto l’occorrente per lavorare con esso da subito: oltre allo scanner protetto da numerosi imballaggi e fermi morbidi, troviamo manuali di prima installazione in numerose lingue (italiano incluso), le licenze associate ai software di scansione OCR e compressione Readiris Corporate 14 e IRISCompressor Pro, la garanzia, il foglio di calibrazione, il cavo di collegamento USB/microUSB e le istruzioni per il download di driver e software. Se proprio dobbiamo trovare un difetto alla dotazione è proprio il software: il tutto va scaricato da Internet anche se, in realtà, basta scaricare il file relativo al driver che porta con sé un’interfaccia che permette di installare sul PC anche i programmi accessori. Design & Costruzione L’Executive 4 è decisamente piccino e molto, molto ben fatto per essere uno scanner; il materiale di costruzione è buono, il nero lucido della facciata superiore fa la sua figura sulla scrivania e la porta microUSB è posta sul lato sinistro, scelta che ho personalmente apprezzato molto. Per darvi un’idea, ecco come l’IRIScan Executive 4 si rapporta alla mia scrivania: Nel dettaglio, troviamo sulla facciata lucida superiore il marchio del prodotto e, nella relativa fascia laterale, il tasto (programmabile) di accensione/spegnimento. La ...

- Continua...