Google Drive su NAS: come portare i propri file cloud in rete locale

01-09-2016 11:38 - Fonte: www.chimerarevo.com

Google Drive offre un programma (installabile su Windows e Mac) per poter accedere ai propri file in cloud tramite una comoda cartella sincronizzata in tempo reale. Se il PC viene rubato o condiviso con altri utenti, la nostra privacy è a forte rischio: di fatto stiamo “regalando” l’accesso ai nostri file su Drive a chiunque abbia accesso al nostro PC. Cambiare la password di Google serve a poco in questi casi, visto che i file sincronizzati saranno comunque disponibili sulla cartella locale. Per risolvere il problema dobbiamo “centralizzare” l’accesso a Google Drive, installando quest’ultimo su un dispositivo di rete in grado di accogliere i nostri file in cloud. In questa guida vedremo come installare Google Drive su NAS. La guida è basata su un NAS Thecus in mio possesso, ma a fine articolo potremo trovare gli add-on e le procedure per gli altri produttori. Google Drive su NAS Scenario d’uso Per capire l’utilità nel centralizzare l’accesso a Google Drive ecco lo scenario tipico d’utilizzo. Abbiamo più PC in rete locale (LAN) e spesso la nostra postazione non è fissa. Invece di installare Google Drive su tutti i PC, possiamo installare il servizio cloud sul NAS, che si occuperà di tenere la cartella sincronizzata nel suo spazio e di regolare l’accesso con utente e password del protocollo scelto per la condivisione file (FTP, SFTP etc.). Questo offrirà una grande sicurezza per i nostri file: solamente chi ha le credenziali d’accesso potrà accedere alle cartelle condivise del NAS, e tra queste ci sarà anche la cartella di Google Drive. Sarà possibile gestire anche più utenti regolando eventuali permessi ed accessi. Questa procedura è replicabile se lavoriamo in ufficio e non vogliamo lasciare Google Drive ad occhi indiscreti: possiamo installare Google Drive su NAS casalingo e, tramite Internet e l’inoltro delle porte dei servizi di rete (FTP per esempio), accedere ...

- Continua...