Push Notification Fixer: addio ritardi alle notifiche Android

26-09-2016 16:02 - Fonte: www.chimerarevo.com

Push Notification Fixer è una di quelle applicazioni che sicuramente apprezzerete. Le notifiche Android sono una parte fondamentale della moderna esperienza mobile. Senza non sapremmo chi ci ha contattato, se abbiamo ricevuto una mail o una chiamata. Passeremmo l’intera nostra esperienza di utilizzo ad aprire e chiudere le app dei nostri smartphone e tablet per controllare se è cambiato qualcosa. Per questo quando le notifiche Android arrivano in ritardo ci sentiamo traditi, e il nostro terminale ci sembra di colpo molto meno utile. Trucchi WhatsApp per usarlo al meglio Notifiche in ritardo: perché? Il problema di mancata ricezione delle notifiche può avere diverse cause, una di quelle più comuni deriva da un disguido che si verifica fra il servizio di messaggistica push di Google (chiamato GCM – acronimo che sta per Google Cloud Messanging – e utilizzato da praticamente ogni app di messaggistica come Hangouts, Allo, GMail, Whatsapp, Messenger di Facebook) e il vostro router ed operatore. Il client locale di GCM comunica con i server di google attraverso una connessione TCP aperta sulla porta 5228. Per tenere questa connessione attiva il vostro terminale invia un pacchetto (chiamato in gergo heartbeat) ogni 15 minuti se siete connessi col Wi-Fi e ogni 30 se siete sotto connessione mobile. Purtroppo gli operatori ed alcuni router troncano la connessione TCP dopo pochi minuti di attività. Qui nasce il problema GCM si aspetta che la connessione sia attiva e quindi recupera i messaggi solo quando invia un nuovo pacchetto e la connessione viene riattivata. Push Notification Fixer risolve i problemi di notifica L’applicazione può essere scaricata gratis dal Play Store di Android. Per usare Push Notification Fixer bisogna semplicemente modificare le impostazioni di GCM in modo che mandi più spesso i pacchetti che riattivano la connessione, in modo tale che questa non venga mai chiusa dell’operatore o dal vostro router. Purtroppo ...

- Continua...