Fantascienza Anni Settanta: le devastanti formiche di Saul Bass

28-09-2016 11:05 - Fonte: www.generazione-x.net

Psichedelico lungometraggio – l’unico del geniale grafico e titolista statunitense Saul Bass (1920-1996) – che illustra l’ambiguo e deleterio rapporto dell’uomo tecnologico con le forze sconosciute della natura e del cosmo. Un piccolo capolavoro della fantascienza datato anni ’70. In una desertica località dell’Arizona, Paradise City, lo scienziato Ernest Hobbs (Nigel Davenport) studia gli imprevedibili...

- Continua...