Come navigare in siti bloccati in modo semplice

14-10-2016 16:55 - Fonte: www.chimerarevo.com

Il nostro sito preferito è stato bloccato in Italia e siamo alla ricerca di un metodo semplice per navigare in siti bloccati? Il posto è quello giusto! La pratica di bloccare i siti è usata spesso per i portali che infrangono il copyright; oppure dal nostro boss per impedirci di andare, ad esempio, a perdere tempo su Facebook; oppure da gestori di siti che non vogliono visite da questa o quella nazione. Tralasciando il modo con cui si bloccano i siti (tramite DNS, impostando un filtro nell’infrastruttura IP o altro), navigare in siti bloccati non è difficile e può essere fatto nella maggior parte dei casi. Prima di continuare, però, vi consigliamo di meglio comprendere come viaggiano i dati consultando la nostra apposita guida. Comprendere IP e DNS: come viaggiano i dati Detto ciò, vediamo come navigare in siti bloccati nel modo più semplice ed economico possibile! NOTA: Eccezion fatta per TOR, i servizi segnalati in basso non garantiscono l’anonimato né la privacy dei dati. Usare proxy e VPN gratuite con molta cura! Come navigare in siti bloccati Cambiare DNS Per navigare in siti bloccati in Italia la soluzione più semplice, spesso immediatamente funzionante, è quella di modificare i DNS. Brevemente, è possibile che gli operatori italiani abbiano “bloccato” la trasformazione dell’indirizzo web in indirizzo IP nei server locali, rendendoli dunque impossibili da raggiungere. Questo blocco può essere facilmente eluso e, se è quello il caso del sito interessato, potremo ricominciare a navigare in siti bloccati semplicemente cambiando DNS. Noi vi suggeriamo di usare i Google DNS o gli OpenDNS. Come cambiare DNS facilmente Usare un proxy Il proxy fa da “intermediario” tra noi ed il sito web, permettendoci così di navigare in siti bloccati: di fatto, l’attività di navigazione viene svolta interamente dal proxy stesso! Ciò tuttavia può influire sulla velocità di navigazione. Utilizzare un proxy ...

- Continua...