Come recuperare chiavetta USB danneggiata con Linux (o almeno tentare!)

18-10-2016 11:32 - Fonte: www.chimerarevo.com

“Dispositivo USB non riconosciuto”, l’impossibilità di leggere o scrivere dati e situazioni del genere, parlando di una chiavetta dati USB, sono imprescindibilmente sintomo di problemi! Spesso e volentieri tali problemi sono dovuti a blocchi danneggiati, che impediscono la corretta lettura/scrittura dei dati dalla chiavetta USB in questione e, spesso, ne impediscono anche il riconoscimento! Dunque a meno che non abbiamo fatto fare un bagnetto alla chiavetta USB in una bella bacinella piena d’acqua, o peggio ancora in lavatrice, possiamo tentare di recuperare i dati sulla chiavetta usando Linux eseguendo una scansione con fsck. Se questo tentativo dovesse rivelarsi vano, tenteremo di recuperare l’intera chiavetta USB danneggiata; facendo ciò, tuttavia, si andrà incontro alla perdita completa dei dati che vi erano memorizzati. Vediamo come procedere! Recuperare chiavetta USB danneggiata con Linux Metodo 1: fsck Inseriamo la chiavetta USB danneggiata nel PC, dopodiché apriamo un terminale e digitiamo il comando lsblk L’output sarà del tutto simile a questo: Identifichiamo la nostra chiavetta guardando bene le dimensioni: nel nostro caso, il sistema riconosce come /dev/sdb l’intera chiavetta e come /dev/sdb1 la partizione dati in essa presente. Fatto ciò, avviamo l’analisi dei settori danneggiati con il comando fsck /dev/partizione dove a partizione andremo a sostituire l’identificativo ricevuto poc’anzi. Nel nostro esempio, il comando sarà fsck /dev/sdb1 Attendiamo pazientemente il termine della procedura e la risoluzione degli eventuali errori. La nostra chiavetta dovrebbe ora essere letta senza problemi! Il consiglio è di copiare immediatamente i dati altrove poiché, quando i blocchi iniziano ad essere danneggiati, c’è buona probabilità che l’ora di pensionamento della chiavetta USB sia vicina! Metodo 2: cancellazione completa Questo è un metodo che potrebbe recuperare ...

- Continua...