Roaming dati: cos’è e come disattivarlo

19-10-2016 12:22 - Fonte: www.chimerarevo.com

Chi non è utente 3 Italia o viaggia poco all’estero non ha una grande confidenza con la definizione “roaming dati”; spesso si conosce l’esistenza di questa “cosa” perché compare da qualche parte tra le impostazioni dello smartphone o perché il tecnico o l’operatore ci chiede esplicitamente di disattivarlo in caso abbiamo avuto addebiti non previsti sulla SIM. Ma in realtà cosa è il roaming dati? O meglio, cosa è il “roaming”? Cosa sono il roaming voce ed il roaming dati In parole povere, andiamo a parlare di roaming quando la nostra SIM si poggia ad un operatore che non è quello con cui abbiamo sottoscritto il contratto per continuare ad avere servizi, questo per mancanza di copertura o accordi di terze parti (ci ritorneremo tra breve). Ed è proprio qui che scatta la distinzione fondamentale: il roaming voce è quello che ci permette di ottenere servizi voce/SMS in assenza di copertura dal nostro operatore, il roaming dati è quello che ci permette di ottenere la connettività ad Internet. Roaming dati nazionale ed internazionale Compreso il concetto di roaming, bisogna fare una distinzione per il roaming dati – nonostante sulle impostazioni dello smartphone vi si riferisca genericamente come “roaming dati”. Il roaming dati nazionale è quello che avviene tra due operatori che operano sullo stesso suolo; in Italia, l’unico esempio è 3 Italia: esso utilizza la propria copertura per offrire segnale 3G e 4G, mentre utilizza in alcune zone il roaming dati – sotto copertura TIM – per offrire connessione GPRS ove non possiede copertura propria. 3 Italia, inizia il divorzio dal roaming TIM Questo comportamento è presente nel contratto e, chiaramente, presenta costi aggiuntivi: la navigazione sotto rete TIM, da SIM 3 Italia, non è compresa nell’eventuale pacchetto dati associato al proprio abbonamento. Il roaming dati internazionale ha ...

- Continua...