Come fare il root Android

04-11-2016 15:55 - Fonte: www.chimerarevo.com

Abbiamo già trattato dei pro e dei contro del root Android in un precedente articolo, quindi magari prima di proseguire vi consigliamo di dargli una lettura. Il root, tanto per riepilogare in breve, è la procedura che fornisce a un dispositivo Android i privilegi di amministratore e quindi l’accesso ad ogni parte del sistema. Root Android: cos’è e perché può servire La procedura è pienamente legale ma invalida la garanzia del produttore almeno temporaneamente, la invaliderà per sempre se il vostro dispositivo ha il bootloader bloccato e lo sbloccate. Se avete deciso di abilitare i permessi di root vi serve conoscere un po’ di termini così sarà più facile capirci. Glossario dei termini legati al root e al modding li trovate al seguente articolo: Glossario Android: i termini del modding Come effettuare il root su Android Ci sono in generale due modi per fare il root su Android: uno semplice, che purtroppo non funziona su tutti i dispositivi, ed uno più avanzato. Il metodo più semplice consiste nell’utilizzare app che con un tap eseguono il root: queste app utilizzano una vulnerabilità presente nel firmware del dispositivo permettendo di ottenere i privilegi anche senza intaccare il bootloader. Spesso queste app per il root sono sviluppate in estremo oriente e quindi i dispositivi Android cinesi sono i più vulnerabili. Abbiamo già trattato questi metodi nel seguente articolo: Root Android senza usare il PC grazie a un’app Se non siete fortunati e queste app non funzionano sul vostro dispositivo allora vi tocca la strada più lunga, che è anche l’unica praticabile per un gran numero di terminali. Si consiglia prima di procedere di effettuare un backup completo dei vostri dati (foto, video, messaggi ecc.), perché se sbloccherete il bootloader andranno persi e saranno in pericolo anche se il vostro dispositivo ha già il bootloader sbloccato. Backup Android: guida completa (con e senza root) Inoltre, dovrete installare ...

- Continua...