Display Retina: vantaggi e caratteristiche

07-11-2016 16:00 - Fonte: www.chimerarevo.com

Quante volte avete sentito quel vostro amico che, parlando del suo ultimo meladispositivo, sventolava ai quattro venti di avere un display Retina? Districarsi tra la terminologia usata in fatto di display, al giorno d’oggi, non è esattamente immediato; tra LCD, AMOLED, Super AMOLED e tanti altri termini c’è davvero da entrare in confusione! Differenze display: LCD, AMOLED, Retina e altri In questo articolo spiegheremo in termini semplici cosa è il display Retina, questa (a detta di Apple) rivoluzionaria tecnologia che permette di ottenere immagini quasi al pari del reale. Quanto scoprirete, però, potrebbe lasciarvi alquanto sorpresi: e se Retina fosse semplicemente una trovata di marketing, un nome che denota una “metodica” più che una tecnologia? Scopriremo insieme, tra pochissimo, che in qualche modo è proprio così! Display Retina: cosa è Partiamo da un presupposto molto semplice: se “Retina” è sempre scritto utilizzando la lettera maiuscola un motivo ci sarà. Il display Retina infatti non è uno standard, né una tecnologia di display, né una specifica: nulla di tutto ciò. Tecnicamente parlando, il display Retina non è altro che un “comune” LCD IPS (i primi display Retina erano invece LCD TFT). Retina di fatto è il nome commerciale usato da Apple (e registrato come brevetto all’USPTO nel 2012) per denotare una categoria di schermi che, grazie ad un’elevata densità di pixel e risoluzione alta, rende impercettibile la distinzione degli stessi guardando il dispositivo da una certa distanza. Il display Retina è stato introdotto per la prima volta nel 2010 con l’iPhone 4. In paroline, l’obiettivo di Apple è stato (ed è tutt’ora) quello di mettere in competizione ciò che viene mostrato sul display con lo stampato su carta, pur evitando artifici software come l’utilizzo di antialiasing, font appositi e via discorrendo. L’utente, guardando ...

- Continua...