Battlefield 1: la Grande Guerra vista da “vicino”

10-11-2016 16:49 - Fonte: www.chimerarevo.com

I ragazzi di DICE vogliono sorprenderci ancora. Ecco quindi un nuovo Battlefield, con un ritorno al numero “1” che non ha il sapore del remake, ma deve esser visto più come un nuovo capitolo per una delle serie sparatutto più famose al mondo. E poco importa se quell’1 può anche far riferimento all’ambientazione di guerra. Con Battlefield 1 si torna a giocare agli inizi del 1900, con la guerra più sanguinosa di tutte: la Prima Guerra Mondiale, soprannominata anche “La Grande Guerra”. Il gioco avrà conservato i pregi visti nei precedenti capitoli? Saprà amalgarmarsi bene ad un’ambientazione a dir poco spettacolare? Scopriamolo insieme. Recensione Battlefield 1 Grafica Il motore grafico scelto per il gioco è il famoso Frostbite, già visto in FIFA 17. Qui, vuoi per l’ambientazione più estesa, vuoi per una maggiore cura, mostra davvero tutti i muscoli! A impatto sono pochi i giochi per PC che possono vantare una grafica di questa portata, anche con i setting mantenuti bassi. Basta dare uno sguardo alla galleria in basso per rendersi conto di come sia poca la differenza tra i filmati d’intermezzo e le scene d’azione vere e proprie. Frostbyte è convincente anche su mappe enormi, con pochi cali di framerate anche con configurazioni non eccessivamente spinte. Ogni mappa ha le sue condizioni climatiche che affliggono il territorio e che possono spostare l’ago della bilancia nelle battaglie. Davvero molto buone anche le animazioni, dove è evidente l’effetto voluto dagli sviluppatori per renderci davvero partecipi della Grande Guerra. Anche le esplosioni e i colpi sparati dalle armi vantano un realismo accentuato. Ad un comparto tecnico di tale portata saranno riusciti ad affiancare un gameplay degno? Gameplay La risposta dopo ore di gioco è: sì, Battlefield 1 è estremamente coinvolgente, è divertente dal primo all’ultimo minuto trascorso nel gioco! Per il gioco ...

- Continua...