I miti comuni della fotografia

22-11-2016 08:46 - Fonte: www.fotografareindigitale.com

Le leggende metropolitane, sono tantissime e coinvolgono tutti I settori, nessuno escluso. Anche la fotografia non fa eccezione: vi è mai capitato che qualcuno vi raccontasse qualcosa che, nella migliore delle ipotesi, era banalmente imprecisa (per non dire l’opposto della realtà)? Ecco di seguito una serie di miti comuni della fotografia che continuano a passare di fotografo in fotografo. E mi raccomando…quando vi dicono qualcosa non prendetelo per oro colato ma cercate sempre di confutare quanto sentito. La perfezione tecnica crea le migliori foto Inutile dire che non è accade quasi mai, questo è probabilmente uno dei miti comuni della fotografia più falso. un mito…è sempre un mito! By: Cat Branchman – CC BY 2.0 L’esposizione, la composizione e la nitidezza sono qualità innegabilmente importanti, ma non sono la giusta unità di misura di ciò che rende una foto straordinaria. La convinzione che la perfezione tecnica è indissolubilmente legata alla qualità finale di un’immagine è sbagliata. Al contrario, la possibilità di creare foto accattivanti si basa in particolare sulla visione e sull’istinto del fotografo: fare una bella foto significa essere capaci di catturare un momento. E se si deve fotografare un momento, di sicuro non andremo a preoccuparci più di tanto di ISO o aperture. I fotografi del passato, e parliamo di tutti i più grandi (Adams e Capa compresi), fotografavano con macchine analogiche. Spesso senza avere il tempo di settare alcuna caratteristica se non la messa a fuoco. E le loro foto sono passate alla storia, sono dei semplici capolavori. La domanda che dovremmo porci è, quindi: perché buona parte dei fotografi moderni è ossessionata dall’acquisto della macchina fotografica perfetta? Perché tante persone cambiano la macchina fotografica non appena un nuovo modello, più performante, esce sul mercato? Usate sempre il valore minimo di ISO disponibile Magari era vero nel passato, quando ...

- Continua...