SchilliX rilascia la versione 0.7.1 su OpenSolaris 147+

01-09-2010 09:00 - Fonte: www.ossblog.it

Ormai, l’OpenSolaris Governing Board (OGB) si è dimessa e Oracle ha cessato l’aggiornamento dei sorgenti del sistema operativo. L’ultima modifica a OpenSolaris risale al 16 agosto ed è nota come Build 147. Nexenta ha già pubblicato l’ultima distribuzione basata sui sorgenti di Oracle e via via tutte le versioni modificate di GNU/ON termineranno il supporto a OpenSolaris. Questa è la volta di SchilliX, una distribuzione tedesca a cura di Jörg Schilling. Ospitata da BerliOS, SchilliX 0.7.1 è basata su OpenSolaris Build 147+ in attesa di ricevere i sorgenti di Illumos. È disponibile sia 32-bit, sia a 64-bit. Purtroppo, il server FTP di BerliOS non è molto stabile e i due mirror non sono ancora stati aggiornati con l’ultima ISO. Il download precedente è appunto SchilliX 0.7.0 (su OpenSolaris Build 146). Le differenze non sono enormi, perché la Build 147+ non è considerabile come completa: si parla di un numero indefinito di patch provviste dagli sviluppatori di Oracle e da terze parti. L’immagine ISO di SchilliX 0.7.1, a differenza della versione precedente, è compressa con XZ, un tool di compressione che sfrutta l’algoritmo LZMA. Schilling ha elencato i difetti della distribuzione, legati ai sorgenti di Oracle. I problemi dovrebbero essere risolti nella prossima versione di SchilliX, che sarà basata sul lavoro di Illumos. La distribuzione per architetture AMD64 ha qualche difetto in più rispetto alla 32-bit. Per provare SchilliX 0.7.1 è necessario effettuare il login da riga di comando entrando come root e inserendo root anche come password. Un servizio abilitato a livello predefinito su 64-bit richiede la sospensione dell’avvio con [Ctrl]+[D]. SchilliX parte ovviamente su ZFS. Sarà interessante vedere come cambierà il progetto di Schilling grazie a Illumos. Per ora si chiude definitivamente con OpenSolaris. Via | OSOL SchilliX rilascia la versione 0.7.1 su OpenSolaris 147+ é stato pubblicato ...

- Continua...