Tecniche di cottura

27-01-2018 16:06 - Fonte: lacucinadegliavanzi.blogspot.it

Quando si decide di modificare, nella maniera giusta, la nostra alimentazione è importante differenziare le preparazioni culinarie e le cotture, scegliendo sempre i cibi più adatti a ciascuna e alleggerendo quelle che per loro origine sono le cotture più grasse. IL FORNO - la cottura al forno mantiene le caratteristiche organolettiche dei cibi. specialmente preriscaldando il forno in maniera che si formi subito una crosticina protettiva sul cibo da cuocere. Sono migliori le cotture al cartoccio che trattengono i succhi dell'alimento e lo rendono più saporito senza l'aggiunta di grassi. Utilizzare il forno ventilato si riducono i tempi di cottura e si mantengono le sostanze nutritive. LA GRIGLIA - le cotture alla griglia e alla piastra sono di per sè poco caloriche, ma l'esposizione alle alte temperature della carne e del pesce possono provocare la formazione di sostanze nocive, anche per il metabolismo. Essenziale è la marinatura con l'olio (ne basta 1 cucchiaio), il limone e le erbe aromatiche, in questa maniera si diminuisce del 90% la formazione di sostanze tossiche. LA BRASATURA - questa è una tecnica di cottura indicata per le carni, che le rendono digeribili e antigonfiori. All'inizio, ella viene arrostita per alcuni secondi, poi si sottopone a una cottura in umido, con l'aggiunta del vino, dell'aceto o di altri liquidi. Gli alimenti cuociono a temperature inferiori ai 100°C e le vitamine insieme ai sali minerali, restano nel liquido di cottura che diventa parte della ricetta e viene consumato.

- Continua...