Che cos’è Moodle, piattaforma leader dell’e-Learning

22-10-2020 01:58 - Fonte: www.geekissimo.com

Negli ultimi mesi l’attenzione per l’e-learning e la formazione a distanza è cresciuta a dismisura, spinta dalle questioni emergenziali che hanno reso a dir poco complicato l’accesso ai classici corsi e lezioni. Non è un caso quindi che Moodle, una delle piattaforme più note in questo settore, abbia conosciuto un incredibile interesse e sia ora utilizzata su oltre 160mila siti a livello mondiale, di cui quasi 5 mila solo in Italia. Moodle La storia di Moodle Acronimo di Modular Object-Oriented Dynamic Learning Environment (in italiano, ambiente per l’apprendimento modulare, dinamico, orientato ad oggetti), Moodle è un sistema di gestione dell’apprendimento (LMS) gratuito e open source scritto in PHP e JavaScript e distribuito sotto la GNU General Public License. Ideato dall’informatico australiano Martin Dougiamas, il software si basa su principi pedagogici e in particolare sul costruzionismo; è stato rilasciato ufficialmente nell’agosto del 2002 e quindi da poco è diventato “maggiorenne”. I suoi utilizzi principali sono il blended learning (formazione mista, fisica e virtuale), l’istruzione a distanza, le flipped classroom e altri progetti di e-learning in scuole, università, luoghi di lavoro e altri settori. La diffusione della piattaforma Grazie a funzionalità di gestione personalizzabili, Moodle può essere usato per creare siti Web privati con corsi online per educatori e formatori che consentono di raggiungere obiettivi di apprendimento; inoltre, consente di estendere e personalizzare gli ambienti di apprendimento utilizzando plug-in provenienti dalla comunità. A supporto del sistema si sono sviluppati anche servizi di terza parte, e in particolare ci sono aziende come Flamenetworks che offrono soluzioni dedicate di hosting Moodle che consentono di rendere più stabile, efficiente e sicuro per il proprio sito e-learning. I numeri di Moodle Le statistiche di Moodle più recenti confermano la sua diffusione crescente: ...

- Continua...