Fotografia boudoir: come ottenere scatti sensuali e raffinati

11-04-2022 08:30 - Fonte: www.fotocomefare.com

Ti sarà capitato di vedere quel genere di foto sensuali, dove il soggetto solitamente è in intimo e in un ambiente casalingo. No, non sto parlando del nudo erotico o del glamour, dove il corpo è mostrato molto più esplicitamente. Parlo della fotografia budoir. La sua peculiarità è “il vedo e non vedo”, con sensualità e stile, senza essere mai espliciti né tantomeno volgari. Confuso? Più avanti ti chiarirò le idee con molti esempi. In questo articolo ti darò una serie di suggerimenti utili a muovere i primi passi nel boudoir. Imparerai: cos’è la fotografia boudoir le origini del boudoir perchè scattare fotografie boudoir la tecnica di scatto le pose migliori la postproduzione Cos’è la fotografia boudoir Il set preferito per la fotografia boudoir è la camera da letto. Può essere la camera del soggetto ritratto o quella di un albergo. A volte può essere utilizzato anche uno studio fotografico, opportunamente arredato. L’abbigliamento più indicato è la lingerie, ma va bene qualunque tipo di indumento che faccia sentire a proprio agio la persona ritratta. Il genere fotografico boudoir, generalmente vede protagonista la donna. Non è raro, però, trovare servizi fotografici boudoir dedicati a uomini o alla coppia. Una tendenza degli ultimi anni è quella di realizzare foto boudoir in intimo da sposa prima del matrimonio. L’album viene poi regalato al partner. Può diventare un modo originale e raffinato di prepararsi alla prima notte da sposati. Photo by Thiago Rebouças on Unsplash Le origini del boudoir “Boudoir” è una parola francese che significa “stanza privata”. A partire dal XVIII secolo, con questo termine si indicava lo spogliatoio collegato alla camera da letto delle signore. È proprio in questo contesto che nascono i primi scatti di fotografia boudoir. Intorno alla fine del 1800 aumentava l’emancipazione delle donne francesi nella società, ma si era ancora distanti dal potersi permettere liberamente scatti ...

- Continua...