Quando scattare in RAW e quando scattare in JPEG (e perché)

02-08-2022 09:59 - Fonte: www.fotografareindigitale.com

C’è da sempre un lungo dibattito nella comunità fotografica sui formati di file RAW e JPEG. Entrambi hanno i loro vantaggi e svantaggi, quindi determinare quale usare non è così semplice come si potrebbe pensare. Infatti, piuttosto che pensare a RAW vs JPEG come una singola scelta da fare, è meglio riformulare completamente la domanda. Quindi non pensare a quale formato usare sempre. Pensate invece a quando scattare in RAW e quando scattare in JPEG. Capire i formati RAW e JPEG Se sei nuovo alla fotografia digitale, termini come “RAW” e “JPEG” potrebbero sembrare un po’ strani. Quindi cos’è effettivamente una foto RAW? E cos’è una foto JPEG? Quando premi il pulsante di scatto della tua macchina fotografica, questa prende i dati di colore e di luce, poi li converte in una fotografia. RAW è un tipo di formato di file che la tua macchina fotografica può usare, e si trova su macchine fotografiche dedicate come le DSLR e le MILC. Un file RAW è il dato dell’immagine non elaborata direttamente dal sensore. Deve essere convertito in un formato immagine utilizzabile tramite un programma come Lightroom o Luminar. I file RAW sono molto più grandi dei file JPEG, e spesso non hanno un bell’aspetto finché non vengono modificati. Pertanto, è necessario un tempo più lungo per la post-elaborazione e le schede di memoria si riempiono più velocemente. Ma si ottiene un file flessibile che può essere modificato all’infinito per apparire esattamente come si vuole. Le immagini JPEG sono file RAW che vengono istantaneamente convertiti dalla fotocamera in un formato facile da condividere. Nel processo, tuttavia, i JPEG perdono alcuni dei dati catturati dal sensore dell’immagine. I file JPEG sono ampiamente utilizzati dal 1992, e l’intento originale era quello di creare un formato di immagine che fosse un buon compromesso tra qualità e dimensione del file. Se sei abbastanza vecchio da ricordare ...

- Continua...