La fotografia: analogico vs digitale

27-09-2022 09:41 - Fonte: www.fotografareindigitale.com

La maggior parte degli aspetti relativi alla formazione di un’immagine ottica del soggetto (in altre parole, la “parte anteriore” della fotocamera) si applica sia al film che alla fotografia digitale. La luce proveniente dal soggetto dell’immagine passa attraverso una lente di vetro, che la piega in un’immagine focalizzata (normalmente miniaturizzata). L’obiettivo si trova nella parte anteriore di una scatola o di una macchina fotografica a tenuta di luce, con una superficie sensibile alla luce, come il film, rivolta verso l’altra estremità. all’altra estremità. L’otturatore impedisce alla luce di raggiungere il film fino al momento scelto per l’esposizione. La quantità di esposizione alla luce è spesso controllata da una combinazione tra il tempo di apertura dell’otturatore e il diametro del fascio di luce che passa attraverso l’obiettivo. che passa attraverso l’obiettivo. Quest’ultimo viene modificato da un’apertura, come l’iride dell’occhio. Entrambi questi controlli hanno una forte influenza sui risultati visivi. Il tempo di posa altera il modo in cui il movimento viene registrato, sfocato o congelato; l’apertura dell’obiettivo altera la profondità del soggetto che viene messo a fuoco in una sola volta (profondità di campo). È necessario un mirino, uno schermo di messa a fuoco o uno schermo elettronico per puntare la fotocamera e comporre. per puntare la fotocamera e comporre, e un dispositivo di misurazione della luce, di solito incorporato, per misurare la luminosità di ciascun soggetto. L’esposimetro tiene conto della sensibilità alla luce del materiale su cui si sta registrando l’immagine e legge o imposta automaticamente una combinazione appropriata di apertura dell’obiettivo e velocità dell’otturatore. Con la conoscenza e l’abilità è possibile modificare queste impostazioni per ...

- Continua...