Miro è tornato con la versione 3.5 e include pure un video converter

26-10-2010 11:00 - Fonte: www.ossblog.it

A più di sei mesi dal rilascio di Miro 3.0, la Partecipatory Culture Foundation ha pubblicato la versione 3.5 del media player. La novità principale riguarda l’estensione della possibilità di convertire i filmati a tutti i sistemi operativi supportati (Linux, OS X e Windows). Questa caratteristica deriva da Miro Video Converter, un’applicazione annunciata con Miro 3.0 ed esclusa da Linux. Il converter utilizza FFMpeg. C’è una lunga lista di bug fix che riguardano tutte le piattaforme: il download dei filmati è passato a cURL e i proxy non dovrebbero più costituire un problema (almeno, nella casistica più comune). L’interfaccia è stata parzialmente rinnovata e, soprattutto nella versione per OS X, ricorda molto quella di iTunes. Miro si orienta soprattutto al download di filmati e podcast audiovisivi disponibili via BitTorrent e HTTP. Per quanto riguarda l’installazione, Miro 3.5 è scaricabile per OS X e Windows: molte distribuzioni Linux hanno già realizzato dei pacchetti. In particolare Arch, Debian, Fedora, Mandriva e OpenSUSE dovrebbero consentire subito l’aggiornamento. Per Ubuntu esiste un PPA su Launchpad che fornisce pacchetti aggiornati da Karmic Koala a Maverick Meerkat. Il porting su PC-BSD è rimasto, invece, alla versione 3.0. Miro 3.5 Via | The H Online Miro è tornato con la versione 3.5 e include pure un video converter é stato pubblicato su ossblog alle 11:00 di martedì 26 ottobre 2010.

- Continua...