Ubuntu Unity, una mossa a rischio?

03-11-2010 15:00 - Fonte: www.ossblog.it

Ubuntu ha deciso di rimpiazzare il tradizionale Gnome con il suo progetto Unity rompendo decisamente con il passato anche sul desktop. Sappiamo che Shuttleworth vuole supportare una sola interfaccia per i suoi sistemi e non si tratta solo di una questione di uniformità fra netbook e normali computer, ma per gli utenti cosa è meglio? Ogni nuova interfaccia incontra delle resistenze da parte degli utenti che non vogliono il cambiamento e quanto sarà aspro lo scontro fra la massa di utenti e Unity? Quest’interfaccia si basa sul predizione che molto del computing del futuro sarà svolto in rete attraverso il cloud computing e quindi l’unica interfaccia che serve realmente è un web browser, tutto il resto è opzionale. Nonostante si stia procedendo in questa strada difficile pensare non pensare ad anni di coesistenza fra il vecchio e nuovo paradigma. Quanti degli utenti attuali di Ubuntu saranno scontenti o persino infastiditi da questa scelta? Unity potrebbe essere la scommessa di Canonical per invogliare, nei prossimi anni, gli utenti di altri sistemi operativi a passare a Linux grazie alla sua semplicità? Se questo è vero per chi non ha mai preso in mano un computer, quanti degli attuali utenti di Windows o Mac Os X apprezzerebbero questa scelta? Tante domande e ce ne sarebbero anche altre, ma dalla scelta decisa fatta da Shuttleworth sembra che lui conosca le risposte. Sarà veramente una mossa a rischio come sembra a prima vista secondo voi? Una possibile chiave di lettura potrebbe essere la paternità del progetto Unity. Mentre con Gnome era necessario applicare patch per piegare l’interfaccia alle proprie esigenze in questo nuovo progetto gli sviluppatori arrivano direttamente da Ubuntu e Canonical. Il risultato è che non sarà più necessario mantenere patch che non vengono incluse upstream, perché Unity sarà l’espressione dell’interfaccia secondo gli standard di Canonical. Per sapere se Unity avrà successo bisognerà ...

- Continua...