Foto alla coppa America con un obiettivo decentrabile: e il supertele? – Come nasce una foto 20

28-03-2013 08:30 - Fonte: www.fotocomefare.com

Questa foto è scattata in uno dei più bei giorni di vela che abbia mai visto: la regata è quella delle World Series di Coppa America, un circuito che tocca tutto il mondo in attesa delle regate finali che si terranno a San Francisco quest’estate. Le location prescelte sono inusuali per il mondo della vela, sono state scelte situazioni che permettano una grande facilità di visione delle regate da terra. Qui siamo a Venezia! Dal punto di vista tecnico la giornata non è granchè, poco vento, ma siamo con barche velocissime nella città più bella del mondo. In queste immagini puoi capire lo sfondo della regata. La situazione è molto particolare: solitamente durante le regate i fotografi accreditati usufruiscono di potenti gommoni messi a disposizione dall’organizzazione. In Coppa America tutto è più complicato, si aggiunga il fatto che a Venezia gli spazi in acqua sono molto ristretti e la circolazione di barche è elevatissima. Il campo di gara, ovviamente recintato, ha delle restrizioni notevoli rispetto alle regate in mare aperto. La logistica è ferrea e i posti assegnati sulle imbarcazioni sono obbligati. Al momento della registrazione dell’accredito mi comunicano che i posti varieranno giorno per giorno in modo da dare a tutti i fotografi, ovviamente numerosissimi, la possibilità di scattare in situazioni diverse: partenze, arrivi e giri di boa soprattutto. In particolare la zona di arrivo è ambitissima perché la linea di traguardo è davanti al Palazzo Ducale in piazza San Marco. Il primo giorno riesco a farmi mettere da solo su una delle barche incaricate di posizionare e controllare le boe di virata sul percorso: non voglio trovarmi su un supergommone con altri dieci fotografi che fanno tutti la stessa foto! So di rinunciare alle migliori posizioni ma confido di poter ottenere qualche scatto meno inflazionato. Le imbarcazioni usate in questa Coppa America sono catamarani molto grandi con l’ala rigida al posto della classica randa: questo ...

- Continua...