Rivendere musica digitale rappresenta una violazione del copyright

03-04-2013 09:25 - Fonte: www.geekissimo.com

Partendo dal caso che ha visto contrapposti l’etichetta Capitol Records ed il sito web ReDigi, che consente agli utenti di guadagnare dalla cessione degli mp3 acquistati in precedenza, un giudice di New York ha stabilito che i brani musicali in formato digitale che sono stati acquistati da store online autorizzati non possono essere rivenduti a terzi. L’esecuzione di tale operazione, infatti, comporterebbe la violazione della vigente normativa sul copyright. La prima denuncia da parte di Capitol risale allo scorso anno quando ReDigi, nonostante ciò, aveva continuato a portare avanti la propria attività appellandosi a quella che viene identificata con il nome di first sale doctrine secondo cui il copyrght viene applicato solo ai benefici fisici comprati dal primo acquirente che, a sua volta, li potrà eventualmente cedere senza problemi ad altri senza andare a violare il diritto d’autore. Considerando però il fatto che per rivendere un brano musicale è necessario crearne prima una copia la questione si fa quindi ben diversa e, sopratutto, più complicata. (...) Continua a leggere Rivendere musica digitale rappresenta una violazione del copyright, su Geekissimo Rivendere musica digitale rappresenta una violazione del copyright, pubblicato su Geekissimo il 03/04/2013 © @Bugeisha (Martina Oliva) per Geekissimo, 2013. | Permalink | Commenta! | Aggiungi su del.icio.us Hai trovato interessante questo articolo? Leggi altri articoli correlati nelle categorie Scienza e tecnologia. Post tags: brani musicali, copyright, mp3, Musica, musica-digitale, Stati Uniti, Usa, vendere, vendita, violazione di copyright L'articolo Rivendere musica digitale rappresenta una violazione del copyright sembra essere il primo su Geekissimo.

- Continua...