Nokia: l’assemblea dei soci avverte Elop che la pazienza sta finendo

08-05-2013 13:18 - Fonte: www.chimerarevo.com

Ed ecco che come un fulmine a ciel sereno arriva la notizia che, a dire la verità, migliaia di persone come noi prevedevano se non addirittura attendevano: fiducia quasi ritirata ad Elop da parte di Nokia e al suo tanto amato Windows Phone. Sì avete letto bene, è proprio così. Secondo Reuters infatti, durante l’annuale riunione dei soci investitori di Nokia tenutasi ad Helsinki sarebbe stato reso evidente il malcontento per i risultati ottenuti dopo aver seguito la politica imposta due anni or sono dal CEO canadese, ex impiegato Microsoft. Pur avendo – sia Nokia che l’intero mondo relativo a Windows Phone - conosciuto una determinata crescita negli ultimi due trimestri, uno dei principali soci dell’azienda finlandese, Hannu Virtanen, non ha esitato a rendere esplicito al signor Elop che non è abbastanza. La domanda suona pressappoco così: “lei è cosciente che ciò che conta sono i risultati, vero? La strada che porta all’inferno è ben lastricata a questo punto. La preghiamo di cambiare rotta“. La cosa non avrà certamente fatto piacere al povero Elop che aveva chiesto due anni di tempo per completare la transizione dal sistema di casa Symbian verso quello Windows Phone, il quale avrebbe dovuto essere garanzia di differenziazione e competitività ma che invece non ha fatto altro, suo malgrado, che aumentare vertiginosamente il distacco commerciale nei confronti dei due colossi del mercato, Apple e Samsung. Nemmeno ai soci finanziatori quindi sta facendo piacere scoprire come le azioni Nokia siano scese a 2.72 dal valore massimo di sempre raggiunto nel 2000 e pari, addirittura, a 65 euro. Non tutti gli investitori sono ancora disposti a lasciarsi guidare dal sentimento per un’azienda che ha significato una rinascita economica del Paese dopo la caduta delle entrate commerciali garantite dall’ex impero Sovietico; alcuni tra i più importanti hanno già ridotto la propria quota nel capitale sociale. (...) Continua ...

- Continua...